ciò che c’è da sapere sul  Cerchio d’Oro

Islanda, tutto ciò che c’è da sapere sul Cerchio d’Oro

Il Cerchio d’oro, lungo circa 300 km, è l’itinerario preferito dai turisti e viaggiatori che scelgono l’Islanda come meta delle loro avventure.

L’Islanda è una delle mete più selvagge in cui ci si possa imbattere: tra cascate, canyon e geyser, il paesaggio ha qualcosa di lunare e magico. Da cosa partire quindi per visitare un’isola che sembra piccola, ma che ha una natura così ricca? Il Cerchio d’oro, anche detto Circolo d’oro, ci dà un grande aiuto.

Lungo circa 300 km, è l’itinerario preferito dai turisti e viaggiatori che scelgono l’Islanda come meta delle loro avventure. Si può percorrere in automobile o con i mezzi pubblici nell’arco di una sola giornata, ma se si preferisce un viaggio più lento, non c’è nulla di meglio che percorrerlo in bicicletta, godendosi ogni angolo di natura.

Il grande vantaggio del Cerchio d’oro è che permette in poco tempo e in modo semplice di godere delle maggiori attrazioni dell’Islanda. È dunque una valida alternativa per chi non può restare molto sull’isola, e non può dunque percorrere i 1500 chilometri della sua Ring Road.

Cerchio d’oro, il Þingvellir National Park, Geysir e Strokkur

Una delle più belle esperienze in Islanda è certamente noleggiare un’auto a Reykjavik e percorrere il Cerchio d’oro dalla capitale. Lungo i 300 km di natura incontaminata si incontrano quelle che sono le tappe più belle del percorso: il Þingvellir (Thingvellir) National Park, i geyser di Geysir e Strokkur, la cascata Gullfoss e Kerid Crater Lake.

La prima tappa che si incontra lungo il percorso è il Þingvellir National Park (o, scritto all’inglese, Thingvellir). Si trova nei pressi della penisola di Reykjanes e racchiude in sé grande importanza naturalistica e storica. Fino al 1798 è stato sede del primo parlamento islandese, l’Alþingi, dove rappresentanti da tutta l’Isola esponevano i propri problemi in cerca di una soluzione. Qui, nell’anno 1000, venne deciso che l’Islanda avrebbe seguito il cristianesimo e nel 1940 è stata sancita l’indipendenza dell’isola.

Il Þingvellir National Park è stato il primo parco naturale costituito in Islanda, nel 1930. Tra le particolarità naturalistiche del parco c’è la zona in cui sorge. Le placche nordamericana ed eurasiatica si toccano tra loro e la divisione, chiaramente visibile, ha creato, e continua a farlo, profonde fenditure nel terreno. Così, prendono vita meraviglie
quale il lago di Silfra, dai fondali misteriosi, o la suggestiva cascata di Öxaráfoss. A prova di turisti, il parco naturale ha percorsi alla portata di tutti, asfaltati o dotati di passerella.

A circa 60 km, imperdibile è l’area geotermica di Haukadalur, dove troviamo i famosi geyser Geysir, da cui il fenomeno prende addirittura il nome, e Strokkur. In questa area naturale, le sorgenti di acqua bollente producono improvvise eruzioni scenografiche di acqua e vapore. Anche se ormai è quasi spento, Geysir è considerato il geyser più antico del mondo. Durante il suo periodo di attività ha raggiunto con il getto di acqua e vapore i 170 metri di altezza. Strokkur è al contrario molto attivo. Ogni 8-10 minuti erutta con spettacoli naturalistici da lasciare a bocca aperta, raggiungendo i 30 metri di altezza. Il cammino per arrivare agli spettacolari geyser non è comunque noioso: è infatti circondato da pozze di terreno e fango caldo, un fenomeno certamente insolito. Haukadalur è anche luogo perfetto in cui sostare e riscaldarsi, trovando rifugio nel ristorante presente.

La cascata Gullfoss e Kerid Crater Lake

Proseguendo lungo il percorso del Cerchio d’oro, non si può non fermarsi a godere della cascata Gullfoss, la più imponente e suggestiva dell’Islanda. Letteralmente il nome significa “cascata d’oro”, ed è originata dal fiume Hvítá che bruscamente incontra un canyon e forma un doppio salto di 32 metri, tra nubi di acqua e scrosci impetuosi. È possibile godere dello spettacolo sia dall’alto che dal basso (purché si indossi una giacca anti-pioggia per ripararsi, per quel che si riesce, dall’acqua che il salto della cascata fa sollevare).

Ultima tappa dell’itinerario è il Kerid Crater Lake, un piccolo lago nato all’interno di un cratere vulcanico. È circondato da pareti di roccia vulcanica di colore rosso, a tratti ricoperte dalla vegetazione. I contrasti tra la natura lunare, l’acqua e la vegetazione selvaggia creano un luogo magico, perfetto da fotografare. È possibile percorrere interamente il Cerchio d’oro in circa 3 ore ma, considerando le soste doverose lungo le tappe si può arrivare a 6-8 ore.

Se vuoi regalarti un viaggio di gruppo in Islanda , SiVola è il tour operator perfetto per te!


Leggi anche

Marocco - Esperienza nel deserto con i berberi

Marocco - Esperienza nel deserto con i berberi

Dormire in una tenda berbera, circondati dalle dune e con le stelle ad accendere la magia.

Scopri
Dove vedere la fioritura dei ciliegi in Giappone

Dove vedere la fioritura dei ciliegi in Giappone

Ecco una lista di parchi da noi consigliati per godersi lo spettacolo dell'hanami

Scopri
Thailandia e turismo sostenibile:  i Santuari degli elefanti

Thailandia e turismo sostenibile: i Santuari degli elefanti

Ecco alcuni centri di accoglienza per elefanti eticamente sicuri in Thailandia

Scopri

Pronto a partire?

Giordania

6 giorni
€ 1.390
Giordaniad

Islanda Aurora Expedition

8 giorni
€ 1.550
Islanda Aurora Expeditiond

Svalbard in motoslitta

9 giorni
€ 3.990
Svalbard in motoslittad

Stati Uniti e i grandi parchi

13 giorni
€ 2.890
Stati Uniti e i grandi parchid

Norvegia: Lofoten e Capo Nord

8 giorni
€ 1.890
Norvegia: Lofoten e Capo Nordd

Hawaii Exploring

17 giorni
€ 3.890
Hawaii Exploringd

Islanda Ring Road

10 giorni
€ 2.390
Islanda Ring Roadd

Lapponia Svedese: Aurora Boreale

7 giorni
€ 1.650
Lapponia Svedese: Aurora Borealed
Scopri tutti i viaggi
Loading...